TOMMASO LANDOLFI "I Russi" (2015)

Scritto da The Truth. Postato in Libri

Per la prima volta riuniti gli scritti sulla letteratura russa del nostro più idiosincratico slavista.

 

Čechov è insomma un grande scrittore, egli dovrà dunque avere qualcosa di preciso e di distinto da comunicarci? Ebbene, bisognerebbe forse trovare il coraggio di confessarlo: Čechov ci racconta e dice tante cose, e anzi in forma piana, suasiva, irresistibile, tuttavia non ci comunica né intende comunicarci nulla. Gli altri uomini egregi ci trasmettono qualche gran verità religiosa, sociale o psicologica: lui no, e perfino se ne fa un vanto. Lui ride meno di quanto qua e là non voglia darci ad intendere, ma neppure prende le cose troppo di petto; se ha orrore di qualcosa è del salire in cattedra per ammaestrare i propri simili; non intende lasciarci norme per l’esistenza e neanche formulazioni astratte, non è fatto suo. Il fatto suo è la meschinità, e poi la grandezza, la bontà, in concreto e in atto, donde si guarda bene dal trarre conclusioni finali; lui adoratore della ragione non parla alla ragione; la sua verità è se mai una verità poetica.

The Truth